Iniziò tutto in un piccolo garage, ma non eravamo e non siamo nella Silicon Valley. Ci troviamo nella verde Irpinia, da poco segnata fortemente dal terribile terremoto del 1980.

Era il 1984 quando il fondatore Alfonso Coscia, dopo essersi diplomato a pieni voti e aver rifiutato il classico posto pubblico in ufficio, decise di diventare imprenditore di se stesso. Era un’altra Italia: quella delle vere possibilità, del Bel Paese, della crescita economica.

Ci sono ancora i segni delle crepe vicino ai muri, la gente sofferente, e i segni dentro di lui. Un legame forte nei confronti della propria terra che deciderà di non abbandonare mai, nonostante le difficoltà maggiori, nonostante i disagi superiori per crescere in un posto che tutt’altro è che la Silicon Vally.

Nonostante le forti pressioni, gli inviti da parte di sindaci di Comuni limitrofi (di cui portiamo in serbo la gratificazione avuta da tali attestati di stima) che ci avrebbero permesso una logistica molto più favorevole per la crescita dell’azienda, decise di rimanere da dove aveva iniziato. La casa dei genitori era ancora in piedi nonostante il terremoto. Vi erano solo 5 milioni di vecchie lire: il minimo per poter iniziare nel garage di casa con una troncatrice per l’alluminio e qualche altro attrezzo. Erano solamente in 3: lui, il socio scomparso prematuramente nel 1998 e Maurizio, che ha affiancato la crescita dell’azienda per oltre 20 anni.

La sua vision, la ricerca della perfezione in ogni ambito aziendale, è stata portata avanti sempre, nonostante le notevoli difficoltà per farlo in un contesto dove vi è la cosiddetta “arte dell’arrangiarsi”. Tale concorrenza “sleale” basata solamente sul prezzo più basso senza tener conto dei danni che un tale approccio lavorativo avrebbe arrecato ai propri clienti nel lungo termine non ha smosso minimamente i suoi ideali. Da sempre la ricerca della qualità e della perfezione ha formato l’azienda e le persone che vi sono passate. È diventata una vera e propria scuola la Metalmarano: scuola di vita, di etica, di ricerca della soddisfazione nel proprio lavoro, di ricerca della soddisfazione di ogni singolo cliente, di formazione professionale con i continui corsi di aggiornamento che obblighiamo a fare ai nostri dipendenti. Sono passati oltre 30 anni e la Metalmarano SNC è ancora presente sul mercato, senza aver cambiato nemmeno ragione sociale. Un rischio imprenditoriale notevole, ma che da piena fiducia e garanzia ai propri clienti. Non c’è più il garage dei genitori, ma vi è lo stabilimento nuovo inaugurato nel 2007, il nuovo show-room all’avanguardia con le migliori tecnologie del settore, un parco macchine completamente rinnovato con centri di taglio e centri di lavoro CNC che ci permettono di lavorare qualsiasi tipo di lamiera o di profilo sia in alluminio che acciaio inox. E ci sono le nuove divisioni aziendali specializzate ognuna in un particolare settore. Ed è proprio dal 2007, da quell’anno che è iniziata la piena trasformazione dell’azienda che la porterà a diventare, da semplice produttore di porte e finestre, un azienda in grado di fornire consulenza e servizi di progettazione. Siamo determinati e decisi a voler dare sempre il miglior supporto, il miglior prodotto, il miglior servizio ai clienti che decidono di abbracciare la nostra vision. La capacità imprenditoriale e la collaborazione con i nostri architetti, progettisti e interior designer specializzati in una vasta gamma di progetti nel settore commerciale, residenziale e pubblico ci ha portato nel 2013 ad accettare una nuova sfida: l’ingresso in un mercato altamente esigente come quello elvetico. Ci siamo. Ormai siamo presenti da tre anni consecutivi all’evento fieristico Artecasa e a partire da luglio 2017 sarà completato il nostro nuovo show-room sito a Sant’Antonino.

Interior Design